Fermo, 13 febbraio 2018 - Quando è entrato nel suo appartamento ed ha sentito dei rumori ha subito pensato a dei ladri in azione, poi, nel momento in cui ha visto quelle due persone fare come se stessero a casa propria, ha capito che si trattava di una vera e propria occupazione abusiva.

E’ accaduto lunedì pomeriggio in un’abitazione di viale Ciccolungo, dove due extracomunitari si erano insediati senza alcun permesso del padrone di casa. Erano da poco passate le 18 quando il proprietario dell’appartamento, che viene usato saltuariamente, si è recato nell’immobile perché un vicino aveva sentito qualcuno muoversi all’interno. E’ bastato poco per fare l’amara scoperta: due extracomunitari avevano occupato l’abitazione, dove, dopo essersi illecitamente introdotti, vivevano, dormivano e mangiavano da giorni. Quando il padrone di casa ha chiesto loro di andarsene, non c’è stato nulla da fare. A quel punto è stato necessario l’intervento della polizia, che, avvisata dal proprietario dell’immobile, è intervenuta subito sul posto per far sgomberare l’appartamento.

Nonostante un’iniziale resistenza, i due stranieri sono stati fermati e condotti in commissariato per l’identificazione. Entrambi sono risultati non in regola con il permesso di soggiorno. Per quanto riguarda il reato di occupazione abusiva, la polizia non potrà procedere d’ufficio, ma solo se ci sarà una denuncia da parte del padrone di casa.