Porto Sant’Elpidio (Fermo), 9 ottobre 2017 - Hanno spaccato i lucchetti dei cancelli e, dopo aver abbattuto le sbarre di protezione, hanno trafugato 70 stampi per calzature.
Il colpo è stato messo a segno nell’azienda Maximilian di Laura Croceri ed è stato scoperto questa mattina, quando i titolari si sono recati al lavoro.

Ad agire, quasi certamente, una banda specializzata, ma ancora non si è capito se il furto è stato compiuto nella notte di sabato o di domenica. Lo stabilimento, situato in via Mare del Nord, realizza contrafforti per calzature e utilizza gli stampi rubati per la propria produzione. I ladri hanno trafugato circa 70 stampi per un valore superiore ai cinquantamila euro.


Sulla dinamica del furto stanno lavorando i carabinieri, che, questa mattina, appena raccolta la richiesta di intervento dei titolari della Maximilian, sono intervenuti sul posto per un sopralluogo. I militari dell’Arma si sono messi subito all’opera per cercare di dare un nome e un volto ai membri della banda. I carabinieri stanno anche verificando quando i banditi sono entrati in azione. Sicuramente tra sabato pomeriggio e domenica, visto che, come ribadito agli investigatori dai titolari, fino a sabato mattina era tutto in ordine.


Secondo una prima ricostruzione, i malviventi hanno fatto irruzione nella fabbrica, hanno spostato gli stampi con un muletto e li hanno caricati su un furgone, quindi si sono dati alla fuga. Poi a fare l’amara scoperta, questa mattina alla riapertura, sono stati gli stessi titolari.