Fermo 21 aprile 2017 - Continua l’attività di controllo degli scarichi messa in atto dei militari della Guardia Costiera di Porto San Giorgio finalizzata alla salvaguardia dell’ambientale marino. Nei giorni scorsi, a seguito di una mirata attività di indagine, i guardiacoste hanno appurato la presenza di uno scarico di natura industriale non autorizzato, accertando violazioni alla vigente normativa in materia ambientale.

Nella fattispecie è emerso che una lavanderia situata a Fermo, classificata di natura industriale per via dei volumi di materiale lavorato, operasse da più di un anno senza la prescritta autorizzazione unica ambientale. Gli uomini della Guardia Costiera hanno proceduto quindi al sequestro dello scarico ed ha notificato al legale rappresentante della società le relative prescrizioni necessarie per poter riprendere l’attività. L’amministratore è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Fermo. L’attività si inquadra in una serie di controlli di censimento di scarichi costieri disposta dal Comando regionale della Guardia Costiera di Ancona e coordinata della capitaneria di porto di San Benedetto del Tronto.