Porto Sant'Elpidio, 9 agosto 2017 - E' stata ferita a una mano con il coltello maneggiato dal ladro che si era intrufolato, in casa sua, al primo piano di una palazzina di via Ungaretti, la signora 57enne, sordomuta, che la notte scorsa, intorno a mezzanotte e mezza, è stata vittima di una tentata rapina.

Secondo la ricostruzione dell'accaduto, la donna era seduta davanti alla televisione ed è stata sorpresa (non potendo sentire i rumori provocati) dal malvivente che si era arrampicato fino al primo piano, e le è sopraggiunto alle spalle. L'uomo le ha tappato la bocca e l'ha minacciata puntandole addosso il coltello e, mentre lei si dibatteva per cercare di liberarsi e di fermarlo, le ha procurato un bel taglio alla mano. Vedendo che la donna ancora non intendeva cedere e continuava strenuamente a difendersi, il malvivente le ha pure puntato il coltello all'altezza dell'addome per cercare di spaventarla. Senonché, la donna, in qualche modo, è riuscita ad emettere dei suoni a mo' di urlo, che hanno indotto il ladro a scappare, senza neanche provare a portare via qualcosa.

A quel punto, la 57enne è andata a bussare a casa della vicina, chiedendo aiuto e, di lì a poco, anche i residenti degli altri appartamenti si sono mobilitati chiamando il 118 e le forze dell'ordine. Sul posto sono giunti l'automatica e l'ambulanza della Croce Verde di Porto Sant'Elpidio i cui sanitari e militi si sono presi cura della donna, fortemente spaventata dall'accaduto, accompagnandola al Pronto Soccorso di Fermo, in codice verde, per la ferita da taglio riportata.