Porto San Giorgio, 7 agosto 2017 - Ferisce il padre che gli nega i soldi, tenta una rapina al bar armato di coltello ma viene aggredito dai clienti, poi bloccato dai carabinieri e arrestato. Il fatto di criminalità è accaduto intorno alle 19 di ieri a Porto San Giorgio ed ha visto protagonista di violenta follia, Fabio Piergentili, un quarantenne tossicodipendente e pregiudicato del posto noto alle forze dell’ordine anche per atti violenti commessi in precedenza. Tutto è iniziato mentre il quarantenne si trovava nella sua abitazione, dove ha avuto un furioso litigio con il padre.

Da una sommaria ricostruzione dei fatti, sembrerebbe che il figlio abbia chiesto dei soldi al padre, ma il rifiuto di quest’ultimo di cedere la somma richiesta abbia acceso il diverbio tra i due.Dalle parole però si sarebbe passati ai fatti ed il quarantenne, colto da un raptus violento, ha reagito colpendo il padre al fianco con un coltello.

L’allarme lanciato ai soccorsi ha visto giungere sul posto il personale medico e sanitario del 118 e della Croce Azzurra di Porto San Giorgio che ha subito soccorso l’uomo ferito per poi trasportarlo all’ospedale di Fermo, mentre il quarantenne, è scappato lasciando perdere le sue tracce. Sul luogo sono intervenuti gli agenti del commissariato di Fermo per le indagini del caso. Dopo breve tempo, però, una seconda chiamata d’intervento alle forze dell’ordine è giunta dal bar «Mirò» nella zona nord della città.

E’ qui che Piergentili si era portato e sempre armato di coltello, ha tentato una rapina nel locale. Un’azione, quella del folle rapinatore, che ha incontrato la piena esasperazione di alcuni clienti del bar, che si sono scagliati contro l’uomo a difesa del locale e di un tranquillo pomeriggio domenicale. Grazie alla tempestività della richiesta d’intervento e della presenza costante delle forze dell’ordine sul territorio, sul posto sono giunti in tempi brevissimi i carabinieri.

Un intervento provvidenziale, il loro, che ha salvato da un possibile linciaggio il quarantenne che è stato bloccato ed ammanettato. L’uomo, ferito, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Fermo ed è stato poi arrestato dai carabinieri.