Sant'Elpidio a Mare (Fermo), 9 gennaio 2018 - Il carico di un intero furgone, consistente in grandi quantità di cartongesso e di vetri rotti, è stato scaricato ieri pomeriggio, intorno alle 16,30, praticamente sull’alveo del fiume Chienti, dopodiché il conducente del mezzo si è allontanato velocemente, sperando di passare inosservato. In realtà, il forte rumore del materiale che era stato appena scaricato sul lungo Chienti, aveva attirato l’attenzione e la curiosità di gente di passaggio in zona Settecamini.

Persone che hanno raccontato di aver notato il furgone tipo Daily mentre ripartiva, dopo aver abbandonato sul posto un cumulo di scarti e rifiuti edili.

«Abbiamo sentito un rumore forte, soprattutto di vetri rotti, e siccome proveniva dalla zona del fiume Chienti, siamo andati a vedere cosa stesse accadendo», racconta chi stava passeggiando da quelle parti. La scena che i curiosi si sono trovati davanti li ha sconcertati: cartongesso e vetri rotti erano stati scaricati a un passo dall’alveo del fiume Chienti.

A questo punto basta che il livello dell’acqua si alzi appena un po’ per trascinare via tutti quei rifiuti abbandonati. Non è la prima volta, tra l’altro, che episodi del genere accadono, ma solitamente i rifiuti vengono abbandonati in punti che sono più lontani dai fiumi. Ieri, invece, li hanno praticamente buttati dentro il Chienti. Purtroppo chi si è accorto dello scempio ho ha avuto il tempo di notare elementi che potessero essre utili a risalire al responsabile o ai responsabili del gesto. L’abbandono indiscriminato dei riufiuti resta un problema rilevante.