Fermo 9 agosto 2017 - La polizia ha denunciato alla Procura della Repubblica di Fermo, A.M., un 18enne, dell’alto maceratese, attualmente domiciliato in una struttura alberghiera della costa fermana. Il ragazzo è stato trovato in possesso di circa 10 grammi di marijuana.Tutto è iniziato intorno alle ore 22 dell’altra sera quando gli uomini della squadra volante, transitando in viale Trento, all’altezza dell’area dell’incrocio con via Spontini, hanno notato la presenza di un giovane - poi identificato proprio in A.M. - che alla vista dei poliziotti ha cercato di nascondersi dietro le autovetture in sosta.

Gli agenti, fatta inversione di marcia, hanno raggiunto il 18enne che era in compagnia di un coetaneo e, durante il controllo, hanno visto che A.M. stringeva nella mano destra un involucro in cellophane di colore trasparente, contenente del materiale di colore marrone. E’ bastato poco per accertare che il sacchetto a sua volta conteneva altri nove involucri, anche essi in cellophane trasparente, all’interno dei quali A.M. custodiva marijuana (come poi accertato in fase di analisi dalla polizia scientifica) per un peso complessivo di poco superiore ai 10 grammi. Il ragazzo in compagnia di A.M., un moldavo, residente a Fermo, è stato invece trovato in possesso di un grinder metallico di colore verde, riportante sul coperchio la scritta T.H.C. all’interno del quale è stato rinvenuto un grammo di marijuana.

A.M., in considerazione del fatto che la sostanza stupefacente posseduta era suddivisa in nove dosi, verosimilmente pronte per essere cedute, è stato denunciato per detenzione al fine di spaccio di sostanza stupefacente. Il suo amico, vista la modica quantità di sostanza stupefacente, è stato invece soltanto segnalato alla prefettura.