Fermo, 30 maggio 2017 - Un impegno necessario, per difendere la costa marchigiana e per tutelare l’indotto del turismo. Anche nella provincia di Fermo arrivano finanziamenti regionali per la difesa della costa, per provare a dare una risposta ad un problema antico e pesante. Al Comune di Fermo è assegnato un finanziamento di oltre 19mila euro per l’intervento di ricostruzione del profilo di spiaggia a Marina Palmense. Al Comune di Pedaso vanno 60mila euro per le analisi chimiche e la caratterizzazione dei sedimenti da scavare e destinare a ripascimento.

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Difesa della costa Angelo Sciapichetti, ha approvato interventi per un totale di 334mila euro nei comuni di Cupra Marittima, Fermo, Pedaso, Sirolo e Ancona. «Si tratta – commenta l’assessore Sciapichetti – di interventi richiesti da alcuni Comuni costieri per fronteggiare diverse criticità emerse nel corso di quest’anno, segnalate agli uffici regionali e tempestivamente messe in agenda. Attualmente a difesa della costa sono stati concessi o in corso di assegnazione fondi per due milioni e 60mila euro. A questi aggiungiamo con la delibera approvata ulteriori 334mila euro. Diamo attuazione progressiva al nostro Piano di gestione integrata delle aree costiere, che punta a promuovere la tutela e la razionale utilizzazione della costa e delle sue risorse. Il Piano è stato predisposto assieme a tutti i portatori di interesse sia pubblici che privati, attraverso la condivisione e concertazione». L’obiettivo è quello di «definire gli interventi di ricostruzione delle spiagge per la difesa delle infrastrutture, del patrimonio ambientale e per il rilancio delle attività turistiche, prevedendo anche la manutenzione delle opere realizzate», conclude l’assessore.

a. m.