Fermo, 20 giugno 2017 - Dal prossimo primo luglio non si parlerà più di Lega Pro, di terza serie, ma molto più semplicemente, come giusto che sia, di Serie C. Una Serie C che vedrà ai nastri di partenza anche la Fermana, dopo dieci anni di assenza dal professionismo. Traguardo raggiunto grazie alla perspicacia, a una gestione imprenditoriale della società, di Patron Maurizio Vecchiola (oggi, dopo la cessione delle quote main sponsor con Finproject, uno dei marchi dell’azienda di famiglia e sempre con i colori gialloblù nel cuore, come ama dire), che unendo le forze tra Montegranaro e Fermo, con un anno in più rispetto alle previsioni, aveva previsto il salto di categoria in tre anni, ne ha impiegati quattro, ha riportato la Fermana nel cosiddetto calcio che conta.

Da adesso in avanti, però, arriva il bello e contestualmente il più difficile. La società ha affidato due ruoli delicatissimi - responsabile dell’Area Tecnica a Massimo Andreatini e la segreteria a Michele Di Bari - a navigati professionisti, mentre la direzione generale è rimasta sulle spalle di Fabio Massimo Conti e la presidenza su quelle di Umberto Simoni. Il nuovo staff, certamente in sintonia con mister Destro, confermatissimo con un biennale, ha lavorato ad alcune importanti conferme (si attendono quelle di capitan Comotto, Valentini e forse anche quella di Urbinati) e due arrivi di giovani promettenti e, come auspicano i tifosi, da questa settimana dovrebbero iniziare a guardare altrove, per portare in maglia canarina quei sei, forse otto, elementi di categoria.

Tra questi ci potrebbe essere Tommaso Tentoni, centrocampista esterno di proprietà dell’Atalanta, che pare sia seguito con grande interesse dalla Fermana. Il classe ‘97 nell’ultima stagione ha messo a segno 5 reti in 25 apparizioni in Lega Pro, con la maglia del Forlì. Altro giocatore sulle cui orme la Fermana sarebbe da qualche giorno e Davide Bariti, centrocampista classe ‘91. Il calciatore sotto contratto con l’Ancona fino al 30 giugno 2018, però, interesserebbe a Modena e Matera, che potrebbero scavalcare la Fermana, non interessata evidentemente a prendere parte a eventuali aste, nell’acquisto del cartellino del giocatore legato fino al 2018 al club biancorosso. Questi gli ultimi nomi che radio mercato avvicina alla Fermana: due centrocampisti di categoria. Gli occhi vigili degli operatori di mercato canarini, però, sarebbero puntati anche su almeno un attaccante di peso (i tifosi sperano nelle conoscenze di Andreatini) e anche di un difensore centrale che possa supportare la coppia Comotto–se sarà confermato–Ferrante. Mauro Nucci