Ferrara, 26 giugno 2017 - Factory Grisù è sempre più giovane, e si apre all’estate, progettando e organizzando Ricrea Festival, i tre giorni dedicati alla rigenerazione urbana promossa dalle imprese creative, a Ferrara dal 20 al 22 ottobre. Ieri pomeriggio un open day ha raccontato l’avanzamento del cantiere, svelato gli spazi già recuperati e gli interventi pubblici che consegnano occasioni di incontro e di cultura.

«L’epoca dell’espansione urbanistica si sta chiudendo – ha detto l’assessore regionale al commercio Palma Costi – In regione stiamo lavorando per favorire il recupero dell’esistente. Sotto questo punto di vista l’esperienza di Factory Grisù, è un modello». Un momento condiviso, per inaugurare anche il giardino. Un tempo ospitava gli alloggi in legno dei pompieri, oggi è diventato un tranquillo angolo di verde a disposizione della città. È qui che avrà sede RiCrea Festival, ideato e organizzato da Unife e dalla Camera di Commercio in collaborazione con Cna e Factory Grisù. «Questo cortile – ha sottolineato il vicesindaco Massimo Maisto – diventerà uno dei centri di Ferrara Estate e a ottobre ospiterà il festival RiCrea. Considerata le problematicità di questo quartiere, dove spesso si incontrano difficoltà di convivenza, mi auguro che i cittadini possano sfruttare al massimo Grisù come luogo di incontro».

«Il festival RiCrea – ha anticipato Gianfranco Franz, ideatore della manifestazione – prevede tre giorni di incontri dedicati al tema della rigenerazione urbana, durante i quali verranno presentati casi nazionali assieme ad esperti». Cuore dell’iniziativa sarà la maratona di 24 ore, in collaborazione con Ferrara Fiera, che coinvolgerà più di 200 studenti ferraresi, chiamati a sperimentare soluzioni e prodotti innovativi lavorando assieme a un team selezionati di creativi, artigiani, esperti di informatica e tecnologie digitali. Marcella Zappaterra, consigliere regionale, Roberta Fusari, assessore all’urbanistica, e Massimo Marchetto, presidente di Factory Grisù, hanno ripercorso la storia che ha trasformato una caserma chiusa in un contenitore di imprese creative.