Ferrara, 17 marzo 2017 - «Si dice che lo spaccio si stia spostando anche in altre zone della città e che i residenti del quartiere Gad, esagerano perché enfatizzano gli avvenimenti che qui accadono. Per quanto riguarda l’anno 2016 su 83 eventi criminosi ben 63 sono accaduti nel nostro quartiere». A fare il punto della situazione, riproducendola in una mappa che pubblichiamo qui a fianco, è il Comitato Zona Stadio. Quello che i membri dell’associazione vogliono mettere in luce, è come, nonostante tutto, la zona della stazione rimanga l’epicentro del crimine ferrarese.

«È facile calcolarne la percentuale degli episodi criminali avvenuti alla Gad: l’80%. Come è stata fatta la ricerca – proseguono i membri del Comitato –? Digitando sulle testate online i seguenti tag: sequestro droga, spaccio, arresto, risse ed accoltellamenti. Per noi che abitiamo e viviamo anche di sera il nostro quartiere poco è cambiato. Vediamo sempre le stesse persone o un numero uguale di gente che ‘occupa’ tranquillamente zone e incroci stradali del quartiere, sentiamo quotidianamente le sirene delle auto delle forze dell’ordine a tutte le ore». Il Comitato azzarda anche un confronto con il nuovo anno.

«Da un raffronto con i primi due mesi del 2017 – osservano – , la percentuale degli avvenimenti criminosi è quasi uguale a gennaio-febbraio del 2016. Quindi ognuno può trarre le proprie conclusioni. L’associazione Comitato Zona Stadio continuerà a svolgere un ruolo di sentinella del quartiere con lo scopo di sottolineare le condizioni critiche del Gad e soprattutto continuerà quel percorso di collaborazione costruttiva con le forze dell’ordine e l’amministrazione al fine di portare avanti nuove strategie che si orientino verso una rapida e duratura riqualificazione del quartiere». Questa settimana il comitato festeggia i suoi quattro anni di attività con una biciclettata: ritrovo sabato alle 21 in piazzale Giordano Bruno (lato Cassoli).