Ferrara, 28 ottobre 2017 - Colpo di lusso alle manifatture Berluti di Gaibanella. Nella notte tra ieri e giovedì, i ladri hanno fatto sparire scarpe, borse e accessori di marca, per un valore stimato di circa centomila euro. Una quindicina di minuti per arraffare tutto quello che c’era a portata di mano e per fuggire con un bottino di tutto rispetto. Tutto è avvenuto intorno alle 4. I malviventi hanno abbattuto una parte della recinzione in metallo che contorna il perimetro dell’azienda di via Baldassarri e sono entrati. È bastato forzare qualche serratura per farsi largo in uno dei punti in cui viene stoccata la merce (mai troppa in realtà, perché le consegne hanno cadenza molto frequente). Ma, si sa, con i prodotti di lusso della Berluti bastano pochi capi per raggiungere vette di valore considerevoli.

In una manciata di secondi, i banditi si sono impossessati di scarpe, borsette e accessori in pelle. I prodotti di marca sono stati caricati su un mezzo, probabilmente un furgoncino, e portati via. L’allarme è stato dato dalla vigilanza privata, ma ormai non c’era più nulla da fare. Nella giornata di ieri, i responsabili dell’azienda hanno avviato la conta dei danni. A Gaibanella sono arrivati anche i carabinieri, incaricati dei rilievi del caso. Non è la prima volta che lo stabilimento Berluti finisce nel mirino dei ladri. In passato sono stati infatti diversi i tentativi di furto senza esito, anche grazie al sistema di sorveglianza che protegge l’azienda. Stavolta però, i malviventi hanno colpito nel segno e sono scappati con un bottino più che ragguardevole.