Ferrara, 10 maggio 2016 - Un intero quartiere si prepara a rispondere al crimine e alla violenza. Lo choc per gli ultimi fatti di cronaca che hanno avuto come teatro il Gad (prima l’aggressione a una donna in piazzetta Toti perché sorpresa a fotografare il parchetto e poi due risse in stazione) ha spinto il Comitato Zona Stadio a organizzare un nuovo presidio. L’appuntamento è alle 21 di giovedì ai giardini di via Cassoli, dietro all’Ausl.

Da lì si partirà per arrivare alle 21.30 al parchetto tra via Nazario Sauro e piazzetta Toti, dove si trova l’area di sgambamento cani. Proprio il luogo in cui alcuni giorni fa una 42enne è stata aggredita da quattro nigeriani per una foto. L’iniziativa, spiega Massimo Morini del Comitato Zona Stadio, nasce «non solo per solidarietà nei confronti della residente vittima dell’aggressione ma per dare un segnale di salvaguardia concreto del territorio. Non possiamo assistere passivamente ai continui episodi di illegalità in un quartiere ormai quotidianamente sulle cronache per spaccio di droga, degrado, prostituzione e continue risse».