Ferrara, 16 novembre 2016 - Per quasi due anni gli ha reso la vita un inferno. Per lei, una ragazza di 27 anni di Cento (difesa dall’avvocato Salvatore Mirabile) l’incubo è finito. L’ex fidanzato, tre anni in più, è stato condannato a otto mesi, con la sospensione della pena, contro l’anno e tre mesi chiesti dal pm.

L’imputato, inoltre, dovrà pagare cinquemila euro di provvisionale immediatamente esecutiva. L’inferno per la donna, che all’epoca aveva 24 anni ed era appena diventata madre, è cominciato nell’estate 2013. Il loro rapporto, dopo la nascita del figlio, si era interrotto e da quel momento lui aveva cominciato ad importunarla con messaggi, appostamenti, pedinamenti e minacce. Dopo un ammonimento, annullato per un cavillo burocratico, era poi tornato alla carica. Fino a gennaio 2015. «E ora – spiega l’avvocato Mirabile – chiederemo il mantenimento del bimbo visto che fino ad oggi lui ha versato solo 150 euro».