Ferrara, 16 marzo 2017 - Stavano progettando, grazie alle indicazioni fornite dalla colf, di sequestrare e rapinare un commerciante di Tresigallo, ma erano già seguiti dai carabinieri (e i loro telefoni erano sotto controllo) per altri reati. Così sono stati arrestati, per reati di droga e contro il patrimonio.

Tre degli arrestati appartengono alla famiglia Lomasto, originaria di Napoli e di recente trasferita a Tresigallo. Il padre Giuseppe, 53 anni, membro del clan Alleanza di Secondigliano, era già in carcere a Ferrara per una precedente condanna. Arrestati dai carabinieri i suoi due figli: Francesco, 34 anni, rintracciato a Napoli a casa di parenti, ed Emanuele, 20 anni, giocatore della squadra di calcio del Tresigallo e finito ai domiciliari. In carcere anche Halyna Yaichnyk, ucraina di 45 anni, che approfittando del suo lavoro di badante forniva loro le indicazioni. Il quinto arrestato è Maurizio Morra, 36 anni. Era lui, secondo gli inquirenti, a portare la droga da Napoli alla provincia di Ferrara. 

image