Ferrara, 18 giugno 2017 - Un record di partecipanti, ma anche un trionfo dell’idiozia, alla «Bike Night»: la bella manifestazione cicloturistica è stata presa di mira da ignoti vandali, che hanno seminato con un tappeto di puntine l’argine del Po, all’altezza di Serravalle. Così decine di ciclisti, partiti a mezzanotte da Parco Massari, hanno subito la foratura dei propri mezzi; gli organizzatori sono corsi tempestivamente ai ripari, e anche la Protezione Civile è intervenuta per pulire al meglio l’asfalto. Ma, complice il buio della notte, il danno e la rabbia hanno preso di mira tanti partecipanti: qualcuno ha impiegato anche un’ora e mezza per ripartire, alla volta di Lido delle Nazioni, dove a Spiaggia Romea era fissata la linea d’arrivo. Sconosciuta l’identità dei vandali che hanno pensato bene di boicottare l’iniziativa promossa da Witoor: malgrado il gesto, comunque, si è trattato di una bella festa, con il record di iscritti. Tra i partecipanti anche il sindaco Tiziano Tagliani, assieme alla moglie Paola, che ha impiegato circa sette ore e tre quarti per percorrere i cento chilometri della maxi pedalata in notturna.

Stefano Lolli