Ferrara, 11 giugno 2017 -  MARCO Fabbri riconfermato sindaco di Comacchio per il secondo mandato senza passare per il ballottaggio. L’ufficialità della rielezione a primo cittadino comacchiese per Fabbri è arrivata poco dopo le 4.30, quando anche i dati della sezione 11 (San Giuseppe), quella ancora mancante all’appello, ed un riconteggio di alcuni voti alla 8 (Comacchio centro) hanno sciolto quei pochi dubbi che ancora c’erano."Sono molto soddisfatto del risultato delle elezioni e felice che lacittadinanza comacchiese abbia voluto ridare, a me ed a chi ha percorso con me questa strada verso la rielezione, la fiducia per condurre il territorio per un altro lustro".

Sono state queste le prime parole che il neo sindaco, rieletto per il secondo mandato ha detto dopo che l’ufficio elettorale ha confermato i risultati di voto. Che Marco Fabbri con le due liste civiche che lo hanno sostenuto “Per Fare” e “Persone e Territorio”, potesse diventare nuovamente sindaco di Comacchio senza dover affrontare, il prossimo 26 giugno, un eventuale ballottaggio, era stato abbastanza evidente fin dai risultati arrivati dai primi seggi scrutinati. Per tutta la nottata di scrutinio Fabbri non è mai sceso sotto un abbondante 50%, lasciandosi alle spalle gli altri candidati sindaco e le liste che li hanno appoggiati. Un primo brindisi all’alba con quasi tutta la giunta uscente ed alcuni collaboratori a base di acqua e tranci di pizza, strette di mano ed abbracci con i collaboratori ed alcuni dipendenti comunali, poi tutti a casa, a riposare. Il 13 giugno alle 15, in salaconsiliare, l’ufficializzazione dell’insediamento del consiglio comunale. Con 5039 voti, pari al 50,8%, Marco Fabbri è nuovamente sindaco di Comacchio. Maura Tomasi, appoggiata da tutto il centro destra ha chiuso questa tornata elettorale con 2382 voti pari al 24,05%. Sandra Carli Ballola ha preso il 6,25% di voti, Piero Fabiani l’11,05%, Davide Michetti si è fermato a 2,78%, Giuseppe Carli ha ottenuto il 2,34% ed Emilio Tomasi ha concluso questa tornata elettorale con il 2,64%. Le elezioni amministrative di Comacchio si sono chiuse con 9.904 voti validi con 10.170 schede scrutinate.

Terre del Reno è stato eletto Roberto Lodi della lista civica 'Terre Unite' con il 38,06% (1.928 voti). Ha battuto Simone Tassinari (lista civica 'Fare Insieme') al 35,61% (voti 1.804), Fabrizia Gaia Righi (lista civica 'Cambiamo davvero') al 10,22% (518 voti), Paolo Baldissara (lista civica 'Uniti si può') al 9,69% (491 voti) e Angela Poltronieri (lista civica 'Tutti centro nessuno periferia') 6,39% (324 voti).

L'affluenza alle 23 in Emilia Romagna, comune per comune