Ferrara, 4 novembre 2015 - L’arcivescovo di Ferrara, monsignor Luigi Negri, non è nuovo a dichiarazioni forti sui temi che più gli stanno a cuore. Ma quella che verrà pubblicata domani, in una intervista rilasciata a Panorama, rischia di sollevare un vero e proprio caso.

«Bisognerebbe tentare di disarticolare il vertice dello Stato islamico con un’azione vigorosa e mirata, ma per promuoverla servono testa e palle - dice infatti Negri -. E l’unico con gli attributi, devo ammetterlo con profonda vergogna, è Vladimir Putin“.