Ferrara, 23 settembre 2017 - Una Spal a tratti sontuosa per carattere e capacità di leggere la partita cade 3-2 in casa contro il Napoli. E chi lo avrebbe mai detto.

Spal in vantaggio sul Napoli al 12’ del primo tempo: Schiattarella supera Reina sfruttando al meglio l’assist di un Antenucci che ha fatto mangiare polvere a tutti i suoi critici. L’emozione dura un minuto perché Insigne inventa, un giro di lancetta dopo, il gol del pari.La Spal non accusa. La trama impostata da Semplici ha un senso che si sviluppa minuto dopo minuto: basta pensare che il terrore delle difese di tutta Europa, Mertens, sfugge alla difesa spallina, la prima volta solo nel secondo tempo.

Serie A, risultati e Classifica 

I valori col tempo emergono ma il Napoli deve sudare, e tanto, per trovare il 2-1 nel secondo tempo: Callejon al 25 della ripresa. Il Napoli mette il turbo e la sensazione è che la goleada sia nell’aria, invece succede che Viviani si prende una punizione e al 32 pareggia con una punizione che spiazza Reina. Miracolo? La Spal ci crede, lotta e costruisce minuto dopo minuto. Ma il Napoli corre e trova il gol del 3-2 finale con Ghoulam, bravo a infilare la difesa di casa. Zero punti ma tanta Spal contro una delle più belle squadre d’Europa.  

Il tabellino
SPAL - NAPOLI 2-3  Reti: Schiattarella (13'), Insigne (14'), Callejon (72'), Viviani (78'), Ghoulam (83').  
SPAL (3-5-2): Gomis; Salamon, Vicari, Felipe (dal 65' Vaisanen); Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora (dal 81' Rizzo), Costa; Antenucci, Borriello (dal 86' Paloschi). All. Semplici.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski (dal 69' Milik), Diawara, Hamsik (dal 60' Allan); Callejon, Mertens (dal 76' Rog), Insigne. All. Sarri.  

Arbitro: Mariani di Aprilia.

Note: ammoniti Salamon, Viviani, Schiattarella(S), Insigne(N).