Ferrara, 11 luglio 2017 - Assieme a Felipe, è senza dubbio il giocatore con maggiore esperienza in massima serie a disposizione di mister Semplici, che probabilmente lo alternerà con Antenucci in coppia con la punta di diamante Alberto Paloschi. Sergio Floccari è pronto a mettere la propria esperienza al servizio della Spal, puntando tutto sul lavoro quotidiano e l’entusiasmo. «Affronteremo questa serie A con lo stesso spirito dell’anno scorso: con molto entusiasmo e con grande voglia – afferma l’attaccante calabrese a Premium Sport –. Siamo curiosi di misurarci con una nuova realtà come la serie A. Siamo un bel mix di giovani e giocatori più esperti: toccherà a me, ma non solo, cercare di dare contributo sotto l’aspetto dell’esperienza anche se la voglia e l’entusiasmo non hanno categoria e sono i presupposti importanti per far bene sempre. Personalmente conosco le difficoltà della serie A, ma l’importante sarà lavorare bene e partire con il piede giusto. Sicuramente l’anno scorso scendevamo in campo per vincere sempre perché avevamo qualità superiori. Quest’anno cambierà il modo di interpretare le partite, ma sotto questo aspetto toccherà al mister trasmetterci i giusti concetti».

Floccari, autore di sette reti determinanti nella prima fase del girone di ritorno in serie B prima di doversi fermare a causa di un fastidioso problema muscolare, applaude la società biancazzurra per l’ingaggio di Paloschi e in generale per le operazioni di mercato che hanno regalato a Semplici un organico quasi al completo prima della partenza per il ritiro di Tarvisio. «Penso che quello di Paloschi sia stato un ottimo acquisto, ma in generale ritengo che la società abbia effettuato un mercato molto importante, trasmettendo la voglia di fare bene fin da subito e compiendo anche dei sacrifici. Penso che questo sia un messaggio importante. Mi trovo bene con Paloschi, che è un giocatore molto bravo negli ultimi metri, ma abbiamo anche altri grandi giocatori come Antenucci che ha fatto benissimo lo scorso anno. Abbiamo proprio un bel reparto offensivo. Il mio obiettivo personale? Prima di tutto desidero stare bene, poi voglio divertirmi come è successo nei quattro mesi in biancazzurro dello scorso anno. E dare il mio contributo in termini di gol, anche se non mi sono imposto un numero di reti da realizzare». Infine, Floccari dice la sua anche sull’eventuale ritorno in biancazzurro di Alex Meret, che salvo imprevisti presto raggiungerà gli ex compagni in ritiro. «Mi auguro che possa tornare a Ferrara per un altro campionato, per lui ma anche per noi. Una stagione di serie A con la Spal credo che possa completare la sua crescita. È uno dei migliori portieri in Italia, anche se questo va sempre dimostrato e confermato sul campo».