Ferrara, 15 marzo 2017 - Tutti pazzi per Leonardo Semplici. Non solo a Ferrara, purtroppo. Arrivato nella nostra città in punta di piedi nel dicembre 2014, l’allenatore fiorentino è riuscito ad imporsi grazie ai risultati abbinati al bel gioco, e a farsi apprezzare anche fuori dal campo per le sue qualità umane. Lo conoscevano in pochi il giorno del suo arrivo nella nostra città, poi i playoff sfiorati in maniera sorprendente e soprattutto la promozione conquistata la scorsa stagione gli hanno spalancato le porte del calcio che conta.

In pochi però avrebbero scommesso su di lui al debutto in serie B alla guida di una matricola, che invece a 12 giornate dalla fine del campionato si ritrova a guardare tutti dall’alto verso il basso. Tutto bellissimo, ma c’è un problema: il miracolo Spal non sta passando inosservato tra gli addetti ai lavori della massima serie, e Semplici non ha ancora rinnovato il contratto. Società e allenatore ne stanno parlando da tempo, ma probabilmente la telenovela potrà considerarsi finita soltanto il giorno in cui si saprà con certezza in quale categoria giocherà la Spal la prossima stagione.

Lo ha ammesso anche il presidente Mattioli ai microfoni di ‘Radio Anch’io Sport’, su RadioUno: «Se si sale in serie A, sono convinto che il mister e i suoi collaboratori rimarrebbero volentieri. Dovessimo restare in B, invece, sarebbe più difficile trattenerlo. Ha tanti estimatori... Stiamo discutendo e gli rinnoveremo sicuramente il contratto, poi se arriveranno offerte particolari gli daremo l’occasione di fare il grande salto». Negli ultimi mesi, il nome di Semplici è stato accostato a più riprese a diverse società di serie A, dalla Fiorentina (dove peraltro ha già allenato con ottimi risultati nel settore giovanile), al Sassuolo, passando per Chievo, Genoa e Sampdoria. Tutti club piuttosto importanti, ai quali sarebbe difficile dire di no, ma è l’ultima indiscrezione a fare davvero rumore.

Sembra infatti che il tecnico fiorentino sia finito nel mirino del Napoli, che potrebbe sostituire Sarri al termine della stagione. De Laurentiis sarebbe infatti rimasto affascinato dal profilo di Semplici, che si ritroverebbe clamorosamente sulla panchina di una squadra che partecipa alla Champions League. Fantacalcio? Forse. Come ha detto il presidente Mattioli però in serie B sarà difficile trattenere il condottiero, un motivo in più per fare quadrato intorno alla squadra e trascinarla verso la A.