Forlì, 8 febbraio 2018 – L’Unieuro vince la prima partita in trasferta della stagione, e lo fa nel momento più importante: espugna Roseto 85-92 e fa un importante passo avanti verso la salvezza. Forlì infatti ora è a +10 (con il 2-0 negli scontri diretti) sugli abruzzesi ultimi, e +8 sui playout: a quota 8 ci sono Bergamo (vittoriosa su Piacenza) e Orzinuovi. Scavalcata anche Piacenza: i biancorossi sono ora dodicesimi, superando un momento decisamente complicato per l’infermeria. Basti pensare a un eroico Severini, 16 punti pur con una tracheite. Erano acciaccati anche Bonacini, Fallucca e Diliegro. 

Roseto ha impostato una partita ad alti ritmi, sorretta a lungo da buone percentuali da tre: tali da dare ai padroni di casa il +3 dopo 10’ (26-23). Forlì si trasforma nel secondo quarto, quando trova addirittura il +12 (35-47), ma proprio nel finale si ferma facendo tornare Roseto a -3 (46-49). Il terzo quarto comincia punto a punto, finché Forlì non scava un nuovo solco con uno 0-7 di break su cui costruisce il +9 al 30’ (63-72).

Roseto non riesce a rimontare se non fino al -6 e palla in mano. Naimy mette una bomba e un altro canestro, poi Jackson sembre da tre completa l’ennesimo parziale: 0-8 e +14 a pochi minuti dalla fine. Da lì in poi si tratta solo di amministrare.

Forlì chiude con una partita super di Diliegro autore di 24 punti, 19 per Jackson e 12 per Naimy.