Forlì, 19 aprile 2017 – Seminari, mostre fotografiche, rassegne cinematografiche: è 'Why revolution?', un'interessantissima serie di eventi, organizzata dal dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell'università di Bologna, in occasione del centesimo anniversario della rivoluzione bolscevica.

La prima parte del programma, realizzata in collaborazione con il comune di Forlì e il Provveditorato agli studi, si colloca nell'ambito del Festival del Novecento e si terrà a Forlì tra il 21 aprile e il 18 giugno. In questo arco di tempo sarà possibile ammirare al palazzo 'ex Gil' la mostra fotografica curata dalle classi quarte dell’Istituto tecnico tecnologico statale “G. Marconi”, del Liceo artistico e musicale statale e del Liceo classico “G.B. Morgagni” di Forlì.

Gli appuntamenti del 5 e 12 maggio sono, invece, dedicati al cinema con la proiezione, rispettivamente, di 'Reds' (1981), film di Warren Beatty presentato da Francesco Raschi e di 'Arca Russa' (2002) di Aleksandr Sokurov, presentato da Paolo Soave. Entrambe le proiezioni inizieranno alle 15 e si terranno nell'aula magna dell'istituto tecnico tecnologico statale “G. Marconi”.

Infine, il 17 maggio, dalle 11 alle 13 in Aula 14 del Teaching Hub (viale Corridoni 20) si terrà una tavola rotonda sul tema diritti e rivoluzione, con la partecipazione di Marco Balboni, Matteo Battistini, Stefano Bianchini e Raffaella Gherardi.

La seconda parte del programma inizierà in novembre e si terrà tra Bologna e Forlì. Tutte le iniziative sono rivolte agli studenti, sia dell'università che delle scuole superiori, e a tutta la cittadinanza.

Lo scopo è quello di cercare di ricostruire insieme e in modo critico uno degli eventi che ha maggiormente segnato la storia del XX secolo, grazie anche all'intervento di studiosi di diverse discipline, interrogandosi sugli effetti che la rivoluzione russa ha avuto dal punto di vista politico, ideologico e giuridico e analizzando il giudizio attuale degli storici e la percezione che se ne ha oggi.