Forlì, 9 settembre 2017 – Il profumo che inebria il naso, lo sfrigolio che fa raddrizzare le orecchie, i carboni rossi ardenti che aguzzano la vista, le mani unte che stringono un pezzo di carne che viene assaporata con gusto. Tutto questo è griglie in festa (FOTO), manifestazione che si è svolta ieri sera e che bissa oggi a partire dalle 18 in piazza Cavour. «È stato un successone – spiega Lele Roveri, organizzatore dell’evento –: ieri abbiamo stimato circa 4mila piatti serviti, con un’affluenza di circa 5mila persone». Più dei numeri però, il successo di ‘Griglie in festa’ lo descrive il fatto che molti stand, già alle 22, avevano finito la carne.

Le specialità poi non solo locali. «Abbiamo ospitato anche le bombette pugliesi, gli arrosticini abruzzesi e la chianina e il pulled pork toscani. Poi 3 stand con le macellerie locali: una che aveva come specialità la fiorentina e la costata, una con la grigliata mista e le verdure fresche in graticola e il terzo con la ‘catena della bicicletta’, ovvero una costina tagliata però trasversalmente», per un totale di 7 angoli di prelibatezze. «Che diventano 8 – specifica Roveri – se si considera anche il truck con le spine di birra al centro della piazza».

Finito ‘griglie in festa’ però, gli organizzatori non rimangono con le mani in mano. «Ci siamo innamorati di Forlì – conclude l’organizzatore, che lavora all’Estragon di Bologna – e abbiamo già in cantiere un altro evento da sviluppare prima della fine dell’anno. Magari all’inteno del mercato coperto, per sfruttare al meglio anche quell’area».