Forlì, 11 novembre 2017 - Dopo 167 anni di presenza a Forlì le suore dorotee lasciano la città. Mercoledì 15 novembre, infatti, le ultime tre religiose rimaste, la superiora suor Francalisa Bonelli, suor Orsolina Fighera e suor Anna Clara Pirazzo lasceranno palazzo Monsignani, in via dei Mille 3, per la loro nuova destinazione in Veneto. Suor Francalisa andrà nel centro di spiritualità di Asolo in provincia di Treviso, suor Orsolina a Thiene nel Vicentino, dove le Dorotee gestiscono le scuole, dalla materna alle superiori, suor Anna Clara nella comunità di Quinto, sempre nel Trevigiano. La diocesi le saluterà e ringrazierà domani alle 19, a San Mercuriale, durante la messa presieduta dal vescovo, mons. Lino Pizzi, in occasione del 65° anniversario della morte di don Pippo.

«Siamo molto dispiaciuti – ha detto il vescovo –. Le Dorotee hanno svolto un lungo e prezioso servizio educativo. Tantissimi forlivesi sono cresciuti alla loro scuola ed è giusto che manifestiamo a loro pubblicamente la gratitudine della nostra comunità. Per questo invito gli amici dell’Opera Santa Dorotea, gli ex alunni, i religiosi della diocesi a partecipare alla celebrazione a San Mercuriale». E la superiora, suor Francalisa, sottolinea: «È doloroso anche per noi lasciare questa città dove personalmente ho vissuto e lavorato con gioia per ventun anni, ma anche se non saremo più presenti fisicamente il bene seminato in tanti anni continuerà a produrre buoni frutti per tutti i forlivesi».

Via dei Mille è stata, infatti, oltre che casa delle suore, sede delle scuole materna, elementare e media, convitto per le giovani ed anche ospedale militare. Era il novembre 1850 quando le prime cinque Dorotee dell’ordine fondato a Venezia nel 1838 dal beato don Luca Passi arrivarono a Forlì. Con il tempo la famiglia delle Dorotee cresceva: nel 1907 aprì la comunità a Schiavonia, nel 1936 ai Cappuccinini e di nuovo al Sant’Anna, nel 1958 a Villanova e nel 1961 a Bussecchio. Poi una alla volta le varie comunità sono venute meno ed è rimasta solo quella di via dei Mille che l’8 maggio 1986 accolse a Palazzo Monsignani per il pranzo e un breve riposo papa Giovanni Paolo II durante la sua storica visita a Forlì.

Nel 2000 nacque anche l’associazione Amici di Santa Dorotea per collaborare con le suore nella gestione delle scuole materna, elementare e media. Le Dorotee hanno continuato il loro servizio educativo fino al giugno 2016 quando è stata chiusa la scuola materna. Oggi in via dei Mille sono aperte l’elementare e la media, gestite dall’associazione Comunità Papa Giovanni XXIII. Nei giorni scorsi le suore sono state salutate dai Cooperatori dell’Opera Santa Dorotea che continueranno ancora a incontrarsi. Il palazzo di via dei Mille resta di proprietà delle suore che ne valuteranno il futuro utilizzo.