Forlì, 18 aprile 2017 - Domenica mattina verso i 1300 metri sul livello del mare è nevicato, come dimostra l’immagine a fianco, scattata dai gestori del rifugio chalet La Burraia. Analoghi fiocchi sul vicino rifugio Cai Città di Forlì e sui monti Gabrendo e Monte Falco. In realtà non è la neve in aprile il dato climatico più rilevante, ma il brusco calo: a 1600 metri pochi giorni fa si era registrata un’anomala temperatura di 15 gradi.

Simone Paolucci, appassionato di meteorologia, ricorda che di nevicate tra fine aprile e maggio a quota 1500 metri ce ne sono state decine nel passato: «Al giorno d’oggi però fa sempre più caldo e non siamo più abituati a vedere certi eventi in piena primavera».

o. b.