Forlì, 10 settembre 2017 – La scuola paritaria Santa Dorotea di via dei Mille a Forlì sarà gestita da quest’anno scolastico dall’associazione Papa Giovanni XXIII, che porta per la prima volta in città alcune novità.

Due iniziative particolarmente interessanti, per esempio, in prima elementare eliminazione di voto e di compiti, scelta questa già affrontata in varie scuole. Niente valutazione in classe né esercizi a casa. Daniele Tappari, dirigente della scuola, spiega: «Vogliamo stimolare il bambino ad apprendere la cosa in sé e non in funzione del voto». E i compiti? «Per il bambino tutto è scoperta e gioco, di conseguenza occorre puntare più sull’esperienza che sulla teoria. Nel ragazzino si crea in tal modo una volontà costruttiva e positiva senza ansie e senza paure. Senza i rimproveri dei genitori in caso di un brutto voto. Puntiamo sulla relazione fra docente e bambino e dei bambini fra loro. Sulla condivisione e non sulla competizione».