Forlì, 7 febbraio 2018 - Voleva costringere un ragazzo a spacciare per lui, ma il maldestro tentativo da ras del quartiere è costato al giovane – 23enne marocchino, nullafacente e già noto alle forze dell’ordine – una doppia denuncia penale per tentata estorsione e spaccio di droga.

L’episodio è avvenuto all’interno del chiostro di San Mercuriale, dove il bullo è solito bivaccare con gli amici. Qui ha incontrato due ragazzi – un 17enne e un 20enne, studenti forlivesi – e al più giovane ha messo in mano una confezione di droga, forse hashish, dicendogli: «Adesso vai in giro, spaccia e poi portami i soldi!».

Il 17enne si è rifiutato mentre l’amico 20enne ha chiamato subito i carabinieri. Nel frattempo il bullo e il suo gruppetto si sono dileguati, ma i militari non ci hanno messo molto a identificare il responsabile e denunciarlo.