Forlì, 10 marzo 2017 - Due giovani albanesi di 21 e 24 anni sono stati arrestati dagli agenti della squadra Mobile di Forlì per una serie di furti in negozi e case. Altri due connazionali sono stati denunciati a piede libero per ricettazione. La polizia, infatti, ha recuperato in due appartamenti in centro storico, occupati dai due arrestati e dai due denunciati, numerosa refurtiva tra computer, macchine fotografiche, indumenti, orologi, preziosi e una bicicletta per un valore di 5mila euro. 

Forlì, furti in negozi e case. La refurtiva (foto Frasca)

Secondo le indagini della Mobile di Forlì, gli oggetti trovati negli appartamenti provengono da tre furti commessi a Imola tra il 18 e il 19 febbraio scorso. Sempre a Imola, la Mobile ha sequestrato un chilo di marijuana e 12,5 grammi di cocaina, per un valore di mille euro, trovati in possesso di un altro albanese, arrestato nei giorni scorsi.

Quanto ai due albanesi denunciati a piede libero, secondo le indagini della Mobile, avrebbero partecipato ai colpi ma solo con ruoli marginali. In ogni caso le indagini della polizia proseguono in quanto la banda potrebbe essere colpevole di altri furti commessi nell'Imolese e in provincia di Forlì-Cesena.