Forlì 8 febbraio 2018 - E' forlivese il miglior designer di gioielli. Si tratta di Massimiliano Bonoli, titolare di Ororé in corso Diaz, ma con laboratorio palazzo Guarini in corso Garibaldi. Bonoli è stato, infatti, insignito del prestigioso premio Andrea Palladio come The Best Italian Jewellery Designer 2018.

La cerimonia di premiazione si è tenuta al Palladio Theater, auditorium del polo fieristico di Vicenza, in occasione di VicenzaOro, la più importante manifestazione italiana dedicata al mondo del gioiello. Il premio, considerato dagli addetti ai lavori come un Oscar del gioiello si propone di ricercare le eccellenze della gioielleria contemporanea.

I lavori di Bonoli sono stati esaminati da una giuria internazionale, la quale  ha motivato il primo premio affermando che i suoi gioielli 'si distinguono per la vocazione alla sperimentazione e all’innovazione tanto nei materiali con cui sono realizzati, quanto nelle tecnologie e nelle intersezioni disciplinari. Viene premiata la sua abilità nel guardare ai futuri dell’alta gioielleria».

Massimiliano Bonoli opera nel settore del gioiello da oltre 25 anni, molti di più se si considera il tempo trascorso nella gioielleria di famiglia, in cui è cresciuto. Diplomato all’Istituto d’Arte di Forlì e specializzatosi poi in gemmologia e restauro delle pietre dure, lavora come designer e direttore creativo per i più importanti brand di gioielleria, firmando molte delle novità degli ultimi anni, come i Moving Jewels, le gemme Invisible Cut, le innovative collezioni in titanio e carbonio e, non ultima, la corona indossata da Miss Italia.