Forlì, 19 aprile 2017 - Non ce l’ha fatta Singh Hardwinder: il 23enne di origine indiana rimasto coinvolto venerdì sera in un incidente sulla via Ravegnana, è morto oggi al Morgagni-Pierantoni dov’era ricoverato. La sua giovane vita si è spezzata cinque giorni dopo quel tragico istante decisivo.

Erano le 23,30 circa di venerdì e il 23enne stava percorrendo la via che collega il casello autostradale al centro cittadino in direzione Forlì quando – all’intersezione con la tangenziale, superato il cimitero monumentale – ha perso il controllo della sua Fiat Bravo. Il mezzo è finito con la ruota anteriore sinistra sul muretto che delimita la rotatoria.

L’urto è stato violento. Il corpo del giovane è stato sbalzato fuori dall’abitacolo ed è stato ritrovato all’interno dell’area verde. Sin dai primi istanti le sue condizioni sono apparse gravi. Sul posto i sanitari del 118, sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti della polizia stradale, distaccamento di Rocca San Casciano, per i rilievi.

Dopo i primi soccorsi, l’ambulanza ha caricato il paziente. Poi la corsa al Morgagni Pierantoni. I medici hanno dichiarato il decesso di Singh Hardwinder oggi alle 17,40.