Meldola, 13 febbraio 2017 – Da un paio di mesi i furti in appartamento a Meldola erano diventati troppi e sospetti. Tutti allo stesso orario: tra le 17 e le 19,30 di sera. Per questo i carabinieri della Compagnia di Meldola hanno intensificato i controlli e gli appostamenti giungendo, l’8 febbraio, a individuare il colpevole.

Si tratta di un 17enne albanese, irregolare, arrestato per furto aggravto e resistenza. Il giovane, infatti, dopo aver fatto scattare un allarme per un tentato furto, si è dato alla fuga per le vie del paese ed è stato inseguito a piedi dai militari per oltre un chilometro, prima di essere bloccato.

A quel punto è scattata la perquisizione in casa del fratello e della moglie, dove i carabinieri hanno ritrovato buona parte della refurtiva – per lo più prodotti tecnologici come tablet, gioielli, vestiti e accessori – e degli arnesi utilizzati per le sue incursioni. Il 17enne si trova ora nel carcere minorile di Bologna, a disposizione della magistratura.