Predappio (Forlì), 29 ottobre 2017 - Erano molti anni che non si vedeva tanta gente a una sfilata organizzata da Forza Nuova e dagli Arditi di Romagna (FOTO), come quella che si è svolta ieri a Predappio per ricordare il 95° della Marcia su Roma.

Le forze dell’ordine parlano di 1.500 partecipanti al corteo da piazza Sant’Antonio alla tomba di Benito Mussolini nel cimitero di San Cassiano, gli organizzatori di oltre 2.000 e i custodi predappiesi del cimitero scommettevano fra loro sul fatto che ieri fossero entrate 3-4.000 persone. La cifra più verosimile è quella di oltre 3.000 visitatori nella giornata di ieri, giunti con 20 pullman e diverse centinaia di macchine da tutta Italia.

Presi d’assalto i ristoranti e i negozi di souvenir, questi ultimi finiti di recente nell’occhio del ciclone per il disegno di legge Fiano contro la propaganda fascista.

La sera prima 500 persone in tutto hanno partecipato a una sorta di ‘contro-veglia’ per i 70 anni dalla Liberazione della città del duce organizzata dall’Anpi di Forlì-Cesena e Rimini hanno partecipato oltre 500 persone: 300 alla Rassegna di cori in teatro nel pomeriggio e 250 alla Tagliatella antifascista presso il Circolo Arci. Nel teatro comunale si sono esibiti quattro cori, fra cui quelli di Livorno e Marzabotto, la città simbolo della barbarie nazifascista (FOTO).