Forlì, 28 dicembre 2017 - Da lunedì 1 gennaio Alea Ambiente raccoglierà il testimone da Hera nella gestione dei rifiuti. La nuova società, interamente pubblica, servirà 13 comuni del Forlivese (Santa Sofia e Premilcuore le sole eccezioni), 183 mila abitanti, 11 mila 500 utenze produttive, un territorio di oltre mille km quadrati.

Cosa cambierà per il cittadino? Da lunedì il servizio sarà svolto dagli operatori della nuova società, con le modalità attuali. La prima bolletta 2018 sarà targata Alea (al momento la tariffa resta basata sulla dimensione degli immobili), mentre in primavera gradualmente verranno consegnati a domicilio contenitori, sacchetti e materiale informativo, come i calendari con i giorni del ritiro.

Da luglio, il sistema di raccolta porta a porta sarà esteso in tutti e 13 i comuni e nelle aree di Forlì dove ancora non c’è. L’obiettivo è introdurre dall’1 gennaio 2019 la tariffa puntuale.

Ed ecco i traguardi minimi, in fatto di qualità ambientale: raccolta differenziata al 74% entro un anno; diminuzione del 22% del rifiuto totale prodotto; riduzione del 54% dello scarto secco residuo. Due le sedi di Alea: in via Golfarelli 123 lo sportello per i cittadini e gli uffici amministrativi; in via Budrione (fra il Ronco e Villa Selva) il sito operativo. Il numero verde 800.689898 (solo da telefono fisso), risponderà dal 2 gennaio). L’indirizzo mail è www.alea-ambiente.it.