Forlì, 5 novembre 2017 – Ancora lui, sempre lui. Cambiano gli allenatori, ma a salvare le castagne dal fuoco è di nuovo ‘Ciccio’ Graziani, che insacca il sesto gol personale stagionale che, a braccetto col rigore parato da Bianchini, basta per sbancare il fortino della Sammaurese e regala la prima vittoria a mister Eugenio Benuzzi.

Eppure la partita comincia ‘morbida’ e ricalca il grigiore della giornata, tanto che nel lato A del match si registrano appena 3 tiri in porta, e un enorme nulla di fatto. Il secondo tempo, a dir la verità non molto più emozionante, qualcosa lo regala e già dopo 8’ dall’intervallo Graziani insacca di testa un cross di Ferri Marini.

Gli ospiti non ci stanno e si fanno vedere con Bonandi, ma Bianchini si fa trovare pronto. Qualche minuto dopo Maioli atterra in area Bonandi: rigore. Bianchini si fa trovare pronto e neutralizza a Jogan il terzo degli ultimi 4 tiri dal dischetto contro. Nei minuti finali il portiere sale letteralmente in cattedra e chiude la saracinesca della porta biancorossa. Al 79’ neutralizza su Scarponi, all83’, col Forlì in 10 per l’espulsione di Maioli, replica su Jogan e al 91’ ipnotizza Rosini.

Il Forlì soffre ma alla fine riesce a domare una difficile Sammaurese, che esce dal Morgagni a testa alta ma a mani vuote. I galletti invece, col cambio di modulo, si dimostrano meno prolifici ma nettamente più cinici. Ora testa alla trasferta di San Giovanni Valdarno, tana della Sangiovannese sesta in classifica e a +2 dai biancorossi.