Notizie Forl
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
IL CONCORSO

L'impresa nasce fra i banchi del Liceo scientifico

L’iniziativa è organizzata dai Giovani di Confindustria. Gli studenti delle scuole superiori della Regione si cimentano nella realizzazione di un progetto aziendale innovativo. In palio 10mila euro in borse di studio

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Liceo scientico Calboli Forlì, 22 dicembre 2008 - Creare un’azienda. E’ il compito che dovranno affrontare i ragazzi del Liceo scientifico Paulucci De Calboli che partecipano al concorso ’Che impresa vuoi fare da grande’. L’iniziativa organizzata dai Giovani di Confindustria dell’Emilia-Romagna e dall’Ufficio scolastico regionale, in collaborazione con Alma Laurea, Carisbo e Resto del Carlino, ha l’obiettivo di diffondere tra i giovani la sensibilità verso la cultura d’impresa e prevede la partecipazione delle classi secondarie superiori della Regione alla elaborazione di un progetto d’impresa innovativo.

 

"Quest'anno si è deciso di coinvolgere i licei, scuole che non sono preminentemente orientate alla formazione aziendale, proprio per dare l’opportunità anche a questi studenti di cimentarsi con le metodologie di gestione d’impresa", spiega Alessandro Zaccheroni tutor del gruppo education di Confindustria, che svolgerà il ruolo di ’business angel’ per i ragazzi forlivesi. A rappresentare le giovani menti della nostra provincia saranno 30 ragazzi del Liceo scientifico selezionati dalle classi 4B e 4G. Ieri si è svolto l’incontro preliminare con il tutor e da domani il gruppo si metterà al lavoro coordinato dal professor Claudio Casali.

 

Individuata un’idea innovativa per un prodotto o un servizio, gli studenti dovranno elaborare un vero e proprio progetto d’impresa:mission, visione aziendale, organigramma, nome e logo. forma giuridica societaria, i primi elementi da stabilire. Poi passare al business plan, ossia elaborare una strategia di vendita e promozione del prodotto, con tanto di sito web, brochure e ogni materiale multimediale. "E’ importante capire che l’aspetto del marketing è fondamentale per inserire un prodotto sul mercato — spiega Zaccheroni — nei criteri di valutazione del progetto l’area comunicazione ottiene un punteggio decisivo". La presentazione dell’idea farà dunque la differenza in sede di esposizione a Bologna in maggio davanti alla giuria. Grazie all’innovativo progetto multimediale dell’etilometro per auto, i ragazzi dell’istituto Matteucci di Forlì hanno vinto il primo premionell’edizione 2006/2007, un plafond di 10mila euro, che l’istituto scolastico destina a chi prosegue gli studi dopo il diploma.

 

I nominativi dei partecipanti di quest’anno: Maraldi Enrico, Beatrice Baccini, Michele Brocchi, Giovanni Fiorani, Elia Canducci, Marco Stefenelli, Federico Tassinari, Francesco Pieri, Niccolò Tani, Arfelli Sabrina, Chiara Mercatali, Briganti Elena, Gregorio Ginestri, Marco Busin, Tentoni Marco, Ulivi Jessica, Stanzani Erica, Schaap Christian, Panterini Gloria, Lolla Beatrice, Liuzzi Federica, Kraus Emile, Grisolini Nicolò, Formica Giulia, De Rinaldis Antonio, Cuscito Edoardo, Corzani Mattia, Bucci Enrico, Casadei Riccardo, Dragoni Vittoria.

Sabrina Bianchi










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

LA FOTO DEL GIORNO

Alessandro Valbonesi, baby regista (foto Sabatini)

Alessandro, baby regista
fra noir e commedia

Diciassettenne, frequenta il liceo scientifico Calboli. Valbonesi è già autore di tre film e in procinto di presentarne un quarto, ‘Love Link’

LEGGI L'ARTICOLO