Conti in disordine, il grattacielo si affida agli avvocati