Imola, 21 aprile 2017–Il museo dell’autodromo fresco di restyling prova a lasciarsi alle spalle anni di polemiche (finanziamenti pubblici, eventi flop e troppe chiusure) con una mostra che promette di rubare il cuore degli appassionati. Un’esposizione, quella organizzata dalla società di promozione turistica imolese-faentina IF e curata da Matteo Brusa, suggestiva nel titolo (‘Imola Formula Uno 1963-2006: la storia continua’), asciutta e lineare nell’allestimento. Elegante.

Il pezzo forte è la Ferrari di Michael Schumacher, vincitrice ormai 11 anni fa dell’ultimo Gp di San Marino. Ma in mezzo ci sono, assieme alla Maserati 250 F di Manuel Fangio, la Cooper F1 di John Surtees, un’altra rossa come quella di Michele Alboreto datata 1985, le Minardi M185, M189 e M193B, quella guidata da Pierluigi Martini in quel maledetto Gp del 1994, l’ultima gara di Ayrton Senna. Completano il percorso, arricchito di qui al 12 giugno da una serie di eventi che ne svilupperanno il tema, anche video ‘on board’, locandine e immagini di tutte le edizioni del Gp di F1 a Imola, spezzoni di interviste e preziosi contributi audio e video.

«Non è un’operazione nostalgia», sottolinea l’assessore all’Autodromo, Annalia Guglielmi, rimarcando l’importanza della riscoperta delle radici. «Questa struttura non è solo passato – ribadisce il sindaco Daniele Manca –. E’ presente e futuro. E anche il ritorno della F1 non è un’ambizione superficiale, ma un progetto concreto, che si potrà e dovrà realizzare quando si verificheranno le condizioni per farlo». Orario mostra: lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì, sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 18; martedì 14-18. Ingresso intero 6 euro; ridotto 4.

Nel frattempo, da questo fine settimana si comincia a fare sul serio anche in pista. Grazie al Campionato italiano velocità moto (Civ), scatta infatti oggi, dopo le prime prove di ieri, la stagione di corse 2017 dell’Enzo e Dino Ferrari. Al di là delle gare, tanti gli eventi collaterali: domani alle 11 la presentazione del Progetto Charity realizzato in collaborazione con Dynamo Camp onlus. L’associazione offre gratuitamente a bambini affetti da patologie gravi e croniche un periodo di svago e divertimento, per contribuire a sviluppare in loro la fiducia nelle proprie capacità.

Domenica spazio invece al premio ‘Emanuele#96 sempre con noi’, organizzato dal motoclub Nuove Frontiere Cassani#96 in collaborazione con l’Elf Civ per ricordare Emanuele Cassani, pilota imolese scomparso a Misano nel 2014 a causa di un incidente in gara. Il riconoscimento sarà messo in palio per il pilota della classe 600 Supersport che abbia ottenuto la miglior somma dei due giri veloci in gara. Biglietti: oggi ingresso libero; domani 10 euro - riduzione tesserati Fmi 8 euro (ingresso gratuito Tribune A e D); domenica 15 euro – riduzione tesserati Fmi 10 (ingresso gratuito Tribune A e D). Abbonamento: due giorni 20 euro – riduzione tesserati Fmi 15 euro. Riduzioni valide anche per donne e ragazzi da 14 a 18 anni. Ingresso gratuito fino a 14 anni.