Imola, 8 gennaio 2018 - Archiviate le luci e i colori dello show di Capodanno targato Sonics, riparte la stagione del teatro Ebe Stignani. E toccherà alla ‘ Locanderia B&B’ di Edoardo Erba, con Laura Morante, di scena sul palco del comunale dal 10 al 14 gennaio, inaugurare il 2018.

In un’antica villa che sta per essere trasformata in albergo, Mira si ritrova coinvolta in una strana cena organizzata dal marito con ambigui uomini d’affari. Il marito non si è presentato e tocca a lei gestire una serata di cui non capisce clima e finalità. Il suo unico punto di riferimento, il contabile della società, a metà della cena se ne va senza spiegazioni lasciandola in balia degli ospiti. Finché arriva uno sconosciuto che le chiede una stanza per riposare. I due sembrano irresistibilmente attratti e Mira si appoggia a lui per affrontare una situazione al limite del lecito, mentre via via si aprono squarci inquietanti sulle attività del marito assente. Col procedere della notte, il gioco si fa sempre più pericoloso e ineluttabile. Ma che parte ha Mira? Davvero è così ingenua e sprovveduta come ci ha lasciato credere?

H umor nero, intrighi, crimini, infatuazioni: la commedia di Erba, disegnando il sorprendente profilo di Mira, traccia con surreale leggerezza un inedito ritratto dell'Italia di oggi, un paese amorale, spinto dal desiderio di liberarsi, una volta per tutte, del proprio passato, ingombrante e ambiguo, e ricominciare daccapo. Tra pop e pulp, la versione di Erba del classico settecentesco modernizza l’eroina goldoniana facendone una dark lady seducente e temeraria, che dietro la maschera di apparente fragilità, nasconde una donna forte e risoluta.

Tra le più ricercate attrici italiane, modello di donna affascinante ma anche inquieta e appassionata, Laura Morante nasce il 21 agosto 1956 a Santa Fiora, in provincia di Grosseto. Al cinema la troviamo sempre in ruoli di primo piano in quasi tutti i più importanti film italiani degli ultimi anni, da "La stanza del figlio" (2001) di Nanni Moretti, a "Vajont" (2001) di Renzo Martinelli, fino a "Un viaggio chiamato amore" (2002, con Stefano Accorsi) di Michele Placido, "Ricordati di me" (2002, con Monica Bellucci) dell'ormai affermato Gabriele Muccino. Tra i film successivi: "L'impero dei lupi" (2004, di Chris Nahon), "Cuori" (2006, di Alain Resnais), "Il nascondiglio" (2006, di Pupi Avati), "L'estate del mio primo bacio" (2006, di Carlo Virzì), "Le avventure galanti del giovane Molière" (2007, di Laurent Tirard). Nel 2012 debutta alla regia con “Ciliegine”, un film commedia italo-francese, opera prima, seguito da “Assolo”, film del 2016, diretto e interpretato da Laura Morante.

Prevendita biglietti e spettacoli:

Martedì 9 biglietteria ore 10-12
Mercoledì 10 I recita ore 21; biglietteria ore 19-21
Giovedì 11 II recita ore 21; biglietteria ore 19-21
Venerdì 12 III recita ore 21; biglietteria ore 19-21
Sabato 13 IV recita ore 15.30; biglietteria ore 14-15,30
V recita ore 21; biglietteria ore 19-21
Domenica 14 VI recita ore 15,30; biglietteria ore 14-15,30

Durata 1 ora e 35 minuti con intervallo