Imola, 24 novembre 2017 - Si spengono i riflettori sul Baccanale e subito si accendono le luci sul periodo natalizio, che dal 2 dicembre al 7 gennaio, propone un ricco calendario di iniziative. Grande debutto per la ‘Festa del Cioccolato e Dolci di Natale’, in programma il 3 dicembre, dalle 10.30 alle 20, in tutto il centro storico. Non solo dolci, ma anche intrattenimento per un evento organizzato da Comune, associazioni di categoria e commercianti. «La novità è data dalla presenza di operatori quasi esclusivamente imolesi. Anche il paio di aziende siciliane che ci sono, oramai sono naturalizzate imolesi. E gli ospiti della Romagna fanno parte delle eccellenze locali», spiega l’assessore allo Sviluppo Economico, Pierangelo Raffini.

Nuova anche la location della pista di pattinaggio sul ghiaccio, che quest’anno sarà in piazza Gramsci. «‘Imola a Natale’ si accenderà ufficialmente alle 17 del 2 dicembre, con la benedizione di un Presepe un po’ ‘diverso’, realizzato da alcuni membri dell’Oratorio San Giacomo in piazza Caduti per la Libertà - afferma l’assessore alla Cultura, Elisabetta Marchetti. Alle 17, 30 si accenderà in piazza Matteotti l’Albero di Natale decorato dai bambini delle scuole comunali d’infanzia e debutteranno anche le videoproiezioni architetturali sulle facciate dei palazzi di via Aldrovandi, dove si potrano ammitare immagini legate al presepe, mentre sulla facciata del palazzo comunale continuerà la tradizione delle più generiche ‘cartoline’ natalizie».

Allo shopping di rito nei negozi e nei mercati, si aggiungono i nuovi mercatini di Natale in Pedagna, ma anche mostre, attività per bambini, presepi e spettacoli. Si riconferma il Capodanno allo Stignani, che per l’arrivo del 2018 propone lo spettacolo, fuori abbonamento, ‘Toren’ degli acrobati Sonics. «Alla Rocca Sforzesca il passaggio al nuovo anno inaugura una formula inedita, che unisce gli effetti pirotecnici alle videoproiezioni. Il suggestivo titolo ‘Futuro prossimo’ associa ai fuochi d’artificio, musica, raggi laser, effetti speciali multimediali e un commento parlato», spiega il responsabile del servizio per le attività culturali del Comune, Franco Benni.