Imola, 8 gennaio 2018 - Inaugurata lo scorso 11 dicembre, la personale di Ermes Ricci, in arte Pasticcio, ha riscosso fin qui grande successo, avendo già superato i 500 visitatori. Un numero davvero molto importante per una mostra, quella intitolata 'Nato sotto il segno dei pesci' che è allestita e che convive con gli ambienti di lavoro e un dato superiore al dato finale delle due edizioni passate (2015 e 2016). Da qui la scelta di prorogarla di sette giorni, fino a sabato 20 gennaio compreso (inizialmente era previsto il 13 gennaio come ultima data).

"Giunti alla terza edizione di un progetto che vuole portare l’arte fuori dagli spazi ad essa tradizionalmente dedicati, siamo onorati di aver contribuito con questo evento al calendario delle iniziative organizzate in città nel periodo delle feste natalizie – spiegano l'architetto Fabrizio Castellari, assieme ad Alba Progetti e Ace Services –. Dopo le mostre di Vanni Spazzoli e di Pier Giovanni Bubani nel Natale 2015 e Natale 2016, anche questa mostra è nata allo scopo di portare l'arte fuori dai suoi spazi espositivi canonici per convivere e dialogare con ambienti destinati per tutto l’anno ad altre funzioni, nel nostro caso ambienti di lavoro e sale riunioni”.

La mostra rimane allestita in due sedi: in via Emilia 25, al primo piano di Palazzo Machirelli, sia nei locali dello Studio Alba Progetti che nelle sale dell’Alleanza delle Cooperative di Imola e al piano terra di Palazzo Casoni, in via Emilia 42, nei locali dello studio Ace Services.

Orari di apertura fino al 20 gennaio 2018: tutti i giorni feriali lun-ven dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Sabato e festivi su appuntamento, rivolgendosi allo 0542.24348 o ad info@albaprogetti.it.