Imola, 28 ottobre 2017 - Sono già 1.400 gli iscritti alla ‘Mezza maratona d’Italia’, ideata e fortemente voluta da Giorgio Calcaterra, l’ultramaratoneta più famoso al mondo (tre volte oro mondiale sulla distanza dei 100 km e 12 volte consecutive vincitore della 100 km del Passatore), pronta a invadere l’Autodromo.

Oggi gustoso antipasto con tantissime attività proposte all’interno del circuito. Ci saranno l’apertura dell’area expo dedicata alle competizioni podistiche, lo sponsor village, la possibilità di provare simulatori, le lezioni di guida sicura e sportiva, lo spazio ristoro food-truck e l’intrattenimento musicale di Rds. 

La giornata di domani sarà invece all’insegna della corsa. Tre le distanze previste: la mezza maratona competitiva (chiusura iscrizioni alle 10, partenza alle 12.21 e poi quattro giri dell’Enzo e Dino Ferrari per completare tutti i 21,097 km del percorso certificati Fidal) e due distanze non competitive (chiusura iscrizioni alle 9) aperte a tutti. Da un lato la 10 km amatoriale cronometrata (partenza alle 10.30) e dall’altro la 5 km Rds Family Run (il via alle 9.30), pensata appositamente per i bambini e le famiglie che vogliono essere parte viva dell’evento. 

Il percorso: 12 curve a destra, 9 a sinistra e due salite leggere. Un tracciato veloce, contraddistinto da discese lunghe, riposanti e rapide. Si correrà in senso orario, opposto cioè a quello seguito normalmente tenuto da auto e moto. La prima salita gli atleti la incontreranno dopo la Rivazza e sarà caratterizzata da un dislivello di soli 30 metri distribuiti lungo un chilometro, seguito da una lunga discesa alla fine della quale inizierà la seconda salita, anch’essa di 30 metri e che arriverà, dopo 500 metri, alla Piratella. Qui si comincerà a scendere quasi fino al traguardo. Nonostante le due piccole salite, quindi, percorso molto veloce, reso tale anche alle discese che non metteranno alla prova i runner, se non, magari, nell’ultimo dei quattro giri totali.