Imola (Bologna), 12 giugno 2017 - Quasi 4.000 prodotti falsi, in gran parte t-shirt, per un valore di circa 30.000 euro, una decina di biglietti, che avrebbero fatto incassare oltre 2.000 euro, e decine di ‘titoli di accesso’ del valore di oltre 3.000 euro sequestrati. Oltre a questo, 10 bagarini ‘verbalizzati’, sette persone denunciate per reati legati alla contraffazione, e un’altra denunciata per traffico di droga.

Questo il bilancio dei controlli effettuati sabato dalla Guardia di finanza, in collaborazione con le altre forze di polizia, in occasione del concerto dei Guns N’Roses all’Autodromo ‘Enzo e Dino Ferrari’.

Oltre al sequestro delle t-shirt false con il logo della band, i controlli hanno portato al sequestro di “oltre 300 articoli, per un valore di circa 1.000 euro, privi dei requisiti minimi di sicurezza e delle informazioni per la tutela del consumatore previsti dalla normativa nazionale e comunitaria”.

Infine, il servizio antidroga svolto con le unità cinofile delle Fiamme gialle ha portato, oltre alla denuncia per traffico, a segnalare 12 persone alla Prefettura per uso personale, e a sequestrare “complessivamente 120 grammi tra hashish, marijuana e cocaina”.

FANS_23340839_135850