Imola, 15 dicembre 2017 - Ancora un grave incidente, ieri attorno alle 13.30, a Sasso Morelli, nell’ormai tristemente noto incrocio tra le vie Correcchio e Nuova, nei pressi della Sterlina, bivio inserito a sua volta in un’area dove i sinistri stradali sono purtroppo all’ordine del giorno. Ad avere la peggio, questa volta, è stato un 41enne: a seguito dello schianto con una Nissan Micra, la cui dinamica è ancora al vaglio della polizia stradale, la Opel Zafira sulla quale viaggiava è finita nel canale. L’uomo è stato trasportato in elicottero al Maggiore di Bologna, le sue condizioni sono critiche. In ospedale, ma a Imola e con un codice di media gravità, è finita anche una donna di 56 anni.

Sul luogo dell’incidente, oltre alla polizia stradale che ha portato a termine i rilievi previsti in questi casi dalla legge, sono intervenuti anche i Vigili del fuoco. Questi ultimi, in particolare, hanno dovuto faticare non poco per estrarre il 41enne dalla sua auto, andata completamente distrutta a seguito dell’incidente. La Micra, invece, ha finito la propria corsa in un’area verde nei pressi di un’abitazione privata.

All'origine del sinistro, le cui cause come detto non si conoscono con esattezza, dovrebbe comunque esserci una precedenza non rispettata. Insomma, un copione già visto troppe volte, in passato, tra le campagne di Sasso Morelli e Sesto Imolese. All’indomani di uno degli incidenti più gravi, quello a fine giugno fece registrare ben sei feriti, i cittadini raccolsero 800 firme chiedendo all’amministrazione comunale di prendere provvedimenti in modo da limitare il più possibile il numero dei sinistri. Amministrazione comunale che, dal canto suo, a ottobre aveva annunciato l’arrivo di un semaforo con precedenza di verde per chi transita su via Correcchio.

«È impensabile che si continui a registrare un grave incidente praticamente a cadenza di ogni settimana sull’incrocio della Sterlina fra Sesto Imolese e Sasso Morelli – incalza dai banchi dell’opposizione il consigliere comunale di Forza Italia, Nicolas Vacchi –. La viabilità deve essere completamente rivista e quindi il sindaco Manca provveda con urgenza a mettere in sicurezza via Correcchio. I cittadini son stanchi e questo continua serie di gravi sinistri provoca grave pregiudizio a chi li subisce, alla circolazione, alla cittadinanza».