Imola, 12 febbraio 2018 - I Carabinieri hanno arrestato quattro ragazzi di età compresa tra i 17 e i 19 anni per furto aggravato. E’ successo sabato notte, quando la centrale operativa del 112 è stata informata da un cittadino della presenza di quattro persone incappucciate che si stavano aggirando con fare sospetto nei pressi di un ristorante in via Emilia Ponente.

Una pattuglia dei Carabinieri del nucleo operativo radiomobile, impegnata nei controlli del territorio, ricevuta la notizia si è diretta velocemente sul posto e ha individuato i quattro sospetti a bordo di una Citroën C3 parcheggiata nei pressi della zona segnalata. Durante il controllo, un carabiniere ha visto nella macchina una pistola, fortunatamente giocattolo, ma priva del tappo rosso così da renderla identica a una vera.

I ragazzi si sono giustificati dicendo che dovevano svolgere una partita di Softair. I militari non hanno creduto alle affermazioni, anzi, hanno ispezionato con cura l’intera vettura e trovato una ventina di chilogrammi di salumi e un centinaio di euro, il tutto di provenienza furtiva, nonché dei passamontagna, un paio di guanti e degli arnesi da scasso.

Dopo aver accertato che i giovani si erano resi responsabili di un furto ai danni del ristorante, nel quale erano entrati senza forzare alcun accesso, perché avevano le chiavi, i carabinieri della compagnia di Imola hanno proceduto all’arresto per furto aggravato in concorso.

La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario. I ragazzi maggiorenni sono stati portati in Tribunale, mentre il minorenne è stato accompagnato in un centro di giustizia minorile.