Imola, 12 agosto 2017 - Piace agli imolesi la possibilità di utilizzare la stazione ecologica di via Brenta, nella zona industriale, anche la domenica. A quasi due mesi dalla novità, introdotta da Hera lo scorso 18 giugno, sono infatti circa 300 i cittadini che, nonostante il caldo e le ferie estive, l’hanno frequentata in queste prime domeniche di apertura. In media, parliamo di oltre 40 ingressi per ciascuna giornata. A renderlo noto è la stessa multiservizi.

La stazione ecologica è quindi ora aperta sette giorni su sette, dal lunedì alla domenica, con il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 12 e dalle 14 alle 18, il sabato dalle 7 alle 13 e dalle 14 alle 18, la domenica mattina dalle 9 alle 12.

A fronte di 300 accessi in sette domeniche, i conferimenti sono stati quasi 750, in media oltre due a testa. Quindi ogni cittadino ha portato alla stazione ecologica almeno due tipologie diverse di rifiuti. L’apertura domenicale, visto il buon riscontro da parte della cittadinanza, proseguirà per tutta l’estate e anche successivamente, per facilitare l’accesso e l’utilizzo del servizio.

Complessivamente, da inizio anno a fine luglio, sono stati registrati circa 41mila accessi, 4mila in più rispetto ai primi sette mesi del 2016. Il mese che ha contato più accessi fino ad ora nel 2017 è stato quello di maggio, con il picco di 6130 cittadini che hanno utilizzato il servizio; marzo, con 6.085 accessi, si colloca subito dopo.

Come molti sanno, i conferimenti alla stazione ecologica permettono di ottenere sconti nella bolletta della Tari: 0,165 euro per ogni kg conferito di carta/cartone, vetro, plastica, lattine, oli minerali e vegetali, batterie auto/moto; 4 euro per ogni conferimento (indipendentemente dal numero degli oggetti consegnati e per un massimo di 12 euro all’anno) di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche. La tassa sui rifiuti è composta da una quota fissa ( a copertura dei costi fissi di gestione del servizio) e da una quota variabile (a copertura dei costi di raccolta e smaltimento rifiuti) e gli sconti riconosciuti in bolletta per la raccolta differenziata possono arrivare ad abbattere il 100% della quota variabile della tassa.

E’ riconosciuto anche uno sconto per chi, avendo un’area verde di proprietà, utilizza la compostiera che Hera fornisce gratuitamente: 6 euro l’anno per ogni componente del nucleo famigliare.