Imola, 11 novembre 2017 - Affidata la gestione del servizio di ristorazione in autodromo. Dopo un primo bando andato deserto, la seconda gara indetta nelle scorse settimane da Formula Imola si è chiusa con l’affidamento degli spazi commerciali destinati a tale scopo da parte della Essebi Srl (La Fenice catering & banqueting). La ditta faentina ha presentato un aumento di 5mila euro rispetto alla cifra di 80mila l’anno posta a base di gara. Il contratto, valido dall’1 gennaio 2018 alla fine del 2023, prevede anche una parte variabile, identificata da una percentuale del 10% sull’eccedenza del fatturato annuo stimato in 800mila euro.

Formula Imola esprime la propria soddisfazione per un risultato «che affida un settore fondamentale come quello della ristorazione a un’azienda di comprovate professionalità e affidabilità nel corso degli anni da un portafoglio clienti di rilevanza nazionale e internazionale».

L’assegnazione del bando sulla ristorazione, criticato nel recente passato prima dal M5s e poi dalla Lega Nord, va a completare un percorso di qualificazione del nuovo hub turistico dell’Enzo e Dino Ferrari. Percorso che, come noto, vede già la presenza di due negozi di attività di riferimento del territorio (bici e auto elettriche) e della nuova sede di IF, la società di turismo dell’area Imola-Faenza. «È con grande piacere che iniziamo il rapporto con Formula Imola – dichiara Giorgio Monti, presidente Essebi –. La nostra azienda ha sempre seguito con grande attenzione il mondo dell’automotive e degli sport motoristici. I sei anni di contratto ci consentiranno di pianificare i necessari investimenti per offrire un servizio all’altezza delle aspettative. La nostra azienda si dedicherà già da oggi con entusiasmo a questa nuova iniziativa. Crediamo anche noi che l’attrattiva di un autodromo che affonda ricordi e radici nella storia del motociclismo e delle corse d’auto, da Agostini a Villenueve, sia la base del progetto di Formula Imola».

Soddisfazione evidente anche dalle parti del circuito. «L’assegnazione dell’attività di ristorazione a un’azienda qualificata come La Fenice – dichiara il direttore generale dell’autodromo, Pier Giovanni Ricci – testimonia l’appeal che l’Enzo e Dino Ferrari esercita in tutte le sue manifestazioni. Oggi la struttura potrà usufruire delle competenze e della professionalità di un partner che negli anni ha consolidato la sua presenza nel settore, fornendo i propri servizi a realtà prestigiose sia a livello nazionale che internazionale. Nel contempo – conclude Ricci – mi piace sottolineare come, grazie al fondamentale supporto di Con.Ami, il polo funzionale stia attuando in pieno quel concetto di polifunzionalità e di fruizione di diverse tipologie di servizi che pongono l’autodromo di Imola sempre più al centro delle attività del territorio».