Imola, 22 luglio 2017 - Reduce dal terzo posto conquistato ai mondiali disputati in Corea, la nazionale Under 20 aprirà la nuova stagione contro la Polonia nell’Elite Tournament, la manifestazione che fino allo scorso anno si chiamava “Quattro Nazioni” e che vedrà la partecipazione di otto nazionali giovanili.

Gli azzurrini esordiranno allo stadio comunale “Romeo Galli” di Imola martedì 5 settembre proprio contro i pari età polacchi, che a marzo scorso hanno battuto la squadra azzurra 3-1 impedendole di vincere il torneo.

Oltre all’Italia e alla Polonia, parteciperanno all’Elite Tournament la Svizzera, la Germania, il Portogallo, la Repubblica Ceca, l’Inghilterra e l’Olanda.

Un ulteriore riconoscimento per le strutture sportive della città e per la sua capacità di accogliere grandi eventi, dopo che Imola è stata individuata come sede del quartier generale e per gli allenamenti di due squadre in occasione dei campionati europei Under 21 di calcio che si disputeranno nel giugno 2019 in Italia e San Marino e che prevedono come sede di gioco anche Bologna e Cesena.

“E’ un grande onore ospitare la nostra nazionale Under 20 di calcio. Si conferma così la vocazione sportiva della città anche sugli eventi internazionali - sottolinea Davide Tronconi, assessore allo Sport del Comune di Imola -. Un ringraziamento speciale va alla dirigenza dell’Imolese Calcio 1919, per la professionalità dimostrata nel fornire la collaborazione organizzativa necessaria per rendere possibili questi eventi”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il presidente dell’Imolese Calcio 1919 Lorenzo Spagnoli: "Per la nostra società è un onore ospitare presso il centro sportivo Bacchilega la Nazionale Under 20 nella fase di preparazione a questo importante match inaugurale dell’Elite Tournament. Siamo a completa disposizione della Federazione per quanto concerne la programmazione futura dedicata alle rappresentative azzurre attraverso la nostra professionalità e la riconosciuta eccellenza logistica della struttura sportiva rossoblù”.