Imola, 30 gennaio 2018 - La Lega Nord torna a incalzare la Giunta regionale – e di riflesso le istituzioni e i soggetti imolesi coinvolti nella questione – sulle possibilità di portare riportare in Autodromo, dove la Formula 1 manca dal 2006, almeno i test del Circus.

Un’ipotesi, quella avanzata nei mesi scorsi dal consigliere regionale del Carroccio, l’imolese Daniele Marchetti, sulla quale anche da parte del gestore del circuito era arrivata una cauta apertura.

“Quali sono stati, sino ad oggi, i contatti fra il Comune e la Regione finalizzati a rivedere le monoposto sul tracciato del Santerno?”, domanda Marchetti rivolto alla Giunta guidata da Stefano Bonaccini. “Il ritorno della Formula 1 sul nostro circuito, anche solo per brevi test stagionali, rappresenterebbe un valore aggiunto per l'impianto – osserva l’esponente di opposizione –, introiti assicurati per le strutture turistiche del territorio, oltre che per Formula Imola, la società a partecipazione pubblica che si occupa della gestione dell'impianto Enzo e Dino Ferrari”.

Inoltre, alla luce del fatto che la Regione “è sempre stata presente nella vita dell'autodromo”, sia “sostenendo piani di riqualificazione e miglioramento dell'impianto e degli annessi edifici, sia nel sostenere ogni iniziativa promossa allo scopo di valorizzare anche attività alternative alla Formula 1”, Marchetti domanda appunto “quali sono ad oggi i contatti e gli eventuali accordi in essere fra il Comune di Imola, la Regione Emilia-Romagna e la società Formula Imola”, conclude il consigliere leghista nella propria interrogazione.