Macerata, 9 novembre 2017 – Non vuole farsi identificare e minaccia due agenti con una bottiglia rotta. Immobilizzato con lo spray, è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. È quanto accaduto stasera – secondo la ricostruzione della polizia – nei pressi del bar Fontescodella. Qui, intorno alle 19.30, gli agenti di una volante avevano rintracciato due extracomunitari dopo essere intervenuti a seguito della segnalazione di una rissa ai Giardini Diaz.

Nei guai sono finiti due giovani originari del Gambia, uno di 22 anni, finito in cella, e l’altro di 19, denunciato per tentate lesioni con l’accusa di aver reagito anche lui violentemente al tentativo dei poliziotti di identificarlo. I due sono accusati di essersi opposti e in particolare uno di loro, tenendo in mano il collo di una bottiglia rotta, di aver minacciato gli agenti.

I poliziotti sono stati costretti a usare lo spray al peperoncino in dotazione sulle volanti. I due extracomunitari sono così stati portati in Questura. Domani mattina in tribunale si terrà l’udienza di convalida per l’arresto del 22enne.